Segreteria

Fondazione Luigi Bon
Via Patrioti, 29
33010 Colugna di Tavagnacco (UD)
T 0432 543049 – F 0432 410706
info@fondazionebon.com
pec@fondazionebon.com

Biglietteria 2016/2017

Rinnovo abbonamenti: dal 12 al 21 ottobre ’16
Sottoscrizione nuovi abbonamenti: dal 24 ottobre ’16 fino al primo appuntamento di musica o prosa in cartellone

ORARIO BIGLIETTERIA

dal lunedì al venerdì
dalle 15.00 alle 18.30.

Le sere di spettacolo la biglietteria del teatro dove si svolge la rappresentazione apre 45 minuti prima dell’inizio.

 

Prezzi Spettacoli

MUSICA
8.11.16, The Missing Link – Giovanni Sollima
1.2.17, Grigory Sokolov
5.5.17, Mario Brunello e Coro Fvg

Interi: € 25 – Ridotti: € 22 – Under18: € 10
18.11.16, Historie du Soldat
12.2.17, Omaggio a Yehued Menuhin
19.3.17, Pentaèdre
8.4.17, Binyamin String Quartet
27.4.17, Trio Bamberg

Interi: € 20 – Ridotti: € 17 – Under18: € 10

Prenotazioni e acquisto biglietti: dal 2 novembre ’16

PROSA
26.11.16, Un Prete Ruvido 
15.1.17, Tre Alberghi
27.1.17, Non c’è acqua più fresca
14.2.17, Come cavalli che dormono in piedi
25.3.17, Mio eroe

Interi: € 18  –  Ridotti: € 15  –  Under18: € 10
11.3.17, Fuga da Pigafetta
Interi: € 20  –  Ridotti: € 17  –  Under18: € 10

Prenotazioni e acquisto biglietti: dal 2 novembre ’16

DOMENICHE AL BON
Invit a teatri / Talenti al Bon
Biglietto unico intero o ridotto € 5

Abbonamenti

Abbonamenti Musica
intero € 150 – ridotto € 128

Abbonamenti Prosa
intero € 90 – ridotto € 75

Abbonamento musica + prosa 
intero € 215 – ridotto € 180

Riduzione per residenti Comune di Tavagnacco e Comune di Pagnacco, studenti universitari, circoli e associazioni convenzionate.

Il tuo nome *

La tua email *

Il tuo messaggio

NEWS

Medaglia del Presidente per i 120 anni della Fondazione Luigi Bon

Proprio mentre fervono i preparativi per il festeggiamento dei 120 anni di attività della Fondazione Luigi Bon di Colugna in prog

Binyamin String quartet al Bon

Non poteva mancare nella programmazione della stagione musica del Teatro Bon la formazione del quartetto d’archi, così, sabato

C’E’LL’ORCHESTRA AL BON il fine settimana

Nuova iniziativa della Fondazione Bon che grazie alla collaborazione con due ottimi docenti di violoncello realizza un’orchestra

C’èll’Orchestra

Fine settimana orchestrale dedicato ai violoncellisti di tutti i livelli Venerdì 7 aprile — Domenica 9 aprile 2017 c/o Fondazio

Selezione per giovani pianisti accompagnatori

La Fondazione Luigi Bon indice una selezione per giovani pianisti accompagnatori interessati a sviluppare la loro attività profes

L’Accademia Arrigoni e Sitkovetsky domenica al Bon

Il concerto, previsto per domenica 12 febbraio alle ore 20.45, dell’Accademia d’Archi Arrigoni è un’ulteriore tassello

Sokolov inaugura il ricco febbraio del Bon

Evento eccezionale per il cartellone della stagione musicale del Teatro Luigi Bon, il 1° febbraio, con il concerto del pianista d

Gli Alti & Bassi – quintetto vocale a cappella

Continua a ritmo serrato l’attività del Teatro Bon di Colugna, dopo i recenti successi di pubblico ottenuti dai primi due appun

Domenica TALENTI AL BON con l’Ottetto a Fiati diretto da Claudio Mansutti

Ultimo appuntamento della rassegna TALENTI AL BON sostenuta da: Regione FVG, Ministero per i Beni Culturali, Comune di Tavagnacco,

Note di Natale

SCARICA IL DEPLIANT Giovedì 8 dicembre, ore 17.30 Centro Civico di Tavagnacco ARTE E VOCE IN ARMONIA 3a ed. CORO BARIGLARIE Luci

Binyamin String quartet al Bon

Non poteva mancare nella programmazione della stagione musica del Teatro Bon la formazione del quartetto d’archi, così, sabato 08 aprile alle 20.45 si esibirà uno dei quartetti più noti d’Israele, il Binyamin String quartet.

Costituitosi nel 1996, è formato da Daniel Fradkin e Olga Fabrikant ai violini, Miryam Fingert alla viola e Gregory Yanovsky al violoncello. Tutti i componenti sono prime parti stabili delle più prestigiose orchestre israeliane tra cui la Jerusalem Symphony Orchestra e la “Symphonette”.

Le pagine che proporranno al pubblico sono dei capolavori assoluti della letteratura per questa formazione, il primo brano è il Quartetto per archi n. 19 in do magg. “Delle dissonanze”di W.A. Mozart, ultimo dei sei quartetti che lo stesso compositore salisburghese dedicò a F.J.Haydn.

A seguire, l’esecuzione di un brano di un compositore non molto conosciuto al grande pubblico ma che, ultimamente, sta riscuotendo un certo successo per quel che riguarda le incisioni discografiche, potremo ascoltare di Antonio Bazzini, il Quartetto Op. 75.

A concludere questo meraviglioso programma il Quartetto Op. 29 “Rosamunde” di F. Schubert, considerato, assieme al quartetto La morte e la fanciulla, tra le composizioni più “alte” del compositore austriaco.

Il Binyamin String quartet è stato il primo nel suo paese a utilizzare strumenti d’epoca e a fare una ricerca per una interpretazione che seguisse le prassi esecutive originali. Il Binyamin Quartet ha un vasto repertorio e presta una particolare attenzione al repertorio italiano (Boccherini, Paisiello, Donizetti, Viotti, Sammartini, Rolla e Cherubini).

Il fondatore e primo violino, Daniel Fradkin emigrato in Israele da Mosca nel 1973, è primo violino della Jerusalem Symphony Orchestra, ed è ben noto come solista alla viola-d’amore e violino barocco. Si è esibito a Londra, Parigi, Milano, Amsterdam, Berlino, Zurigo, Oslo, New York, Philadelphia, Mosca, St Petersburg, Bangkok, ecc. Dal 1999 insegna violino barocco e viola d’amore presso l’Accademia di Gerusalemme. Il secondo violino, Olga Fabrikant, immigrata in Israele nel 1986 è entrata a far parte dell’Israel Sinfonietta, e due anni dopo è diventato un membro della Jerusalem Symphony Orchestra. Come solista al violino barocco e come membro di vari gruppi cameristici si è esibita in Israele, Stati Uniti, Germania, Polonia, Italia e Svizzera ha partecipato a numerosi festival in Israele e in Europa. La violista, Miryam Fingert è stata solista nel tour degli Russian Chamber Orchestra, immigrata in Israele nel 1992 è stata immediatamente nominata prima viola dell’Orchestra “Symphonette”. Suona stabilmente con la Jerusalem Symphony e ha partecipato alle tournèe in Europa e negli Stati Uniti. Il violoncellista, Gregory Yanovsky è uno dei migliori violoncellisti israeliani. Dopo la laurea presso il Conservatorio di Leningrado, ha continuato i suoi studi a Mosca. E’risultato vincitore di vari concorsi in ex Unione Sovietica. Prima della sua immigrazione in Israele era violoncello solista della Leningrado Maly Opera. Ha suonato con la Israel Philharmonic Orchestra, è stato il violoncellista solista della Symphonietta israeliana e si è esibito come solista e membro di diversi gruppi da camera in tutto il mondo. I pochi posti disponibili sono acquistabili o prenotabili presso la segreteria della Fondazione (tel 0432 543049 e mail info@fondazionebon.com www.fondazionebon.com).