Segreteria

Fondazione Luigi Bon
Via Patrioti, 29
33010 Colugna di Tavagnacco (UD)
T 0432 543049 – F 0432 410706
info@fondazionebon.com
info@pec.fondazionebon.com

Biglietteria 2017/2018

RINNOVO ABBONAMENTI
Dal 11 al 23 ottobre RINNOVO ABBONAMENTI
Dal 26 ottobre al 6 novembre SOTTOSCRIZIONE NUOVI ABBONAMENTI

ORARIO BIGLIETTERIA

dal lunedì al venerdì
dalle 15.00 alle 18.30.

Le sere di spettacolo la biglietteria del teatro dove si svolge la rappresentazione apre 45 minuti prima dell’inizio.

 

Prezzi Spettacoli

Dal 7 novembre
PRENOTAZIONI E ACQUISTO BIGLIETTI
Dal 4 dicembre PRENOTAZIONI E ACQUISTO BIGLIETTI solo per il concerto di Grigory Sokolov

MUSICA
Concerti del 13 novembre, 14 dicembre e 25 aprile intero € 25 – ridotto € 22 – under18 € 10

Concerti del 24 novembre, 21 gennaio, 19 febbraio, 9 marzo e 9 maggio intero € 20 – ridotto € 17 – under18 € 10

 

PROSA
Spettacolo del 20 dicembre intero € 20 – ridotto € 17 – under18 € 10

Spettacoli del 18 novembre, 10 dicembre, 18 gennaio, 24 febbraio e 20 marzo intero € 18 –ridotto € 15 – under18 € 10

 

DOMENICHE AL BON
Invit a teatri
Biglietto unico intero o ridotto € 5

 

GRIGORY SOKOLOV pianoforte
8 febbraio ’18
CONCERTO FUORI ABBONAMENTO
Intero € 30, Ridotto € 25, Under 18 € 10
Prenotazioni e acquisto biglietti dal 4 dicembre

Abbonamenti

Abbonamenti Musica
intero € 150 – ridotto € 128

Abbonamenti Prosa
intero € 90 – ridotto € 75

Abbonamento musica + prosa 
intero € 215 – ridotto € 180

Riduzione per residenti Comune di Tavagnacco e Comune di Pagnacco, studenti universitari, circoli e associazioni convenzionate.

Il tuo nome *

La tua email *

Il tuo messaggio

NEWS

Sabato e domenica al Bon gran finale per orchestra e coro

Si conclude un anno scolastico pieno di successi per la Fondazione Luigi Bon. Sono infatti oltre 20 i saggi musicali e teatrali ch

L’Orchestra Giovanile Alpina chiude la Stagione del Bon

Si conclude mercoledì 9 maggio alle ore 20.45 presso la Chiesa di San Francesco a Udine la stagione musicale della Fondazione Lui

Al Teatro Bon il Quintetto d’archi dei Berliner Philharmonicher con Claudio Mansutti

Prosegue, all’insegna degli ospiti di assoluto livello internazionale, la stagione musicale della Fondazione Luigi Bon. Il penul

Missus — L’ultima Battaglia

PER RICORDARE LA “FIESTE DE PATRIE DAL FRIÛL” 2018 PAR MEMOREÂ LA FIESTE DE PATRIE DAL FRIÛL 2018 Un invito a tutta

L’Osian Duo, domenica a Castellerio di Pagnacco

Proseguono, i concerti organizzati dalla Fondazione Bon, in collaborazione con il Comune di Pagnacco e con il sostegno della Regio

UTOYA Unica data in Friuli chiude la stagione di prosa del Bon

Colugna – Utoya è un’isola norvegese. A Utoya nel 2011 durante un campus organizzato dalla sezione giovanile del Part

Lo Stabat Mater di Pergolesi domenica alla Chiesa di Plaino

Dopo il grande successo ottenuto dall’Orchestra Giovanile Alpina e dal Coro del Friuli Venezia Giulia a febbraio, prosegue la ra

Zurich Ensemble al Bon 09 marzo e master class con Di Casola il 10 marzo

Prosegue, con grande successo di pubblico, la stagione musicale del Teatro della Fondazione Bon. Il prossimo appuntamento in carte

CARLO & GIORGIO al Bon di Colugna

Il penultimo appuntamento della stagione di prosa della Fondazione Bon, organizzata grazie all’Ert Fvg vedrà salire, sul palco

Claude Debussy al Bon di Colugna

Per celebrare il centenario dalla scomparsa di Claude Debussy, la stagione musicale della Fondazione Luigi Bon propone, lunedì 19

Binyamin String quartet al Bon

Non poteva mancare nella programmazione della stagione musica del Teatro Bon la formazione del quartetto d’archi, così, sabato 08 aprile alle 20.45 si esibirà uno dei quartetti più noti d’Israele, il Binyamin String quartet.

Costituitosi nel 1996, è formato da Daniel Fradkin e Olga Fabrikant ai violini, Miryam Fingert alla viola e Gregory Yanovsky al violoncello. Tutti i componenti sono prime parti stabili delle più prestigiose orchestre israeliane tra cui la Jerusalem Symphony Orchestra e la “Symphonette”.

Le pagine che proporranno al pubblico sono dei capolavori assoluti della letteratura per questa formazione, il primo brano è il Quartetto per archi n. 19 in do magg. “Delle dissonanze”di W.A. Mozart, ultimo dei sei quartetti che lo stesso compositore salisburghese dedicò a F.J.Haydn.

A seguire, l’esecuzione di un brano di un compositore non molto conosciuto al grande pubblico ma che, ultimamente, sta riscuotendo un certo successo per quel che riguarda le incisioni discografiche, potremo ascoltare di Antonio Bazzini, il Quartetto Op. 75.

A concludere questo meraviglioso programma il Quartetto Op. 29 “Rosamunde” di F. Schubert, considerato, assieme al quartetto La morte e la fanciulla, tra le composizioni più “alte” del compositore austriaco.

Il Binyamin String quartet è stato il primo nel suo paese a utilizzare strumenti d’epoca e a fare una ricerca per una interpretazione che seguisse le prassi esecutive originali. Il Binyamin Quartet ha un vasto repertorio e presta una particolare attenzione al repertorio italiano (Boccherini, Paisiello, Donizetti, Viotti, Sammartini, Rolla e Cherubini).

Il fondatore e primo violino, Daniel Fradkin emigrato in Israele da Mosca nel 1973, è primo violino della Jerusalem Symphony Orchestra, ed è ben noto come solista alla viola-d’amore e violino barocco. Si è esibito a Londra, Parigi, Milano, Amsterdam, Berlino, Zurigo, Oslo, New York, Philadelphia, Mosca, St Petersburg, Bangkok, ecc. Dal 1999 insegna violino barocco e viola d’amore presso l’Accademia di Gerusalemme. Il secondo violino, Olga Fabrikant, immigrata in Israele nel 1986 è entrata a far parte dell’Israel Sinfonietta, e due anni dopo è diventato un membro della Jerusalem Symphony Orchestra. Come solista al violino barocco e come membro di vari gruppi cameristici si è esibita in Israele, Stati Uniti, Germania, Polonia, Italia e Svizzera ha partecipato a numerosi festival in Israele e in Europa. La violista, Miryam Fingert è stata solista nel tour degli Russian Chamber Orchestra, immigrata in Israele nel 1992 è stata immediatamente nominata prima viola dell’Orchestra “Symphonette”. Suona stabilmente con la Jerusalem Symphony e ha partecipato alle tournèe in Europa e negli Stati Uniti. Il violoncellista, Gregory Yanovsky è uno dei migliori violoncellisti israeliani. Dopo la laurea presso il Conservatorio di Leningrado, ha continuato i suoi studi a Mosca. E’risultato vincitore di vari concorsi in ex Unione Sovietica. Prima della sua immigrazione in Israele era violoncello solista della Leningrado Maly Opera. Ha suonato con la Israel Philharmonic Orchestra, è stato il violoncellista solista della Symphonietta israeliana e si è esibito come solista e membro di diversi gruppi da camera in tutto il mondo. I pochi posti disponibili sono acquistabili o prenotabili presso la segreteria della Fondazione (tel 0432 543049 e mail info@fondazionebon.com www.fondazionebon.com).