Segreteria

Fondazione Luigi Bon
Via Patrioti, 29
33010 Colugna di Tavagnacco (UD)
T 0432 543049 – F 0432 410706
info@fondazionebon.com
info@pec.fondazionebon.com

Biglietteria 2017/2018

RINNOVO ABBONAMENTI
Dal 15 al 26 ottobre RINNOVO ABBONAMENTI

Dal 2 al 9 novembre SOTTOSCRIZIONE NUOVI ABBONAMENTI

ORARIO BIGLIETTERIA

dal lunedì al venerdì
dalle 15.00 alle 18.30.

Le sere di spettacolo la biglietteria del teatro dove si svolge la rappresentazione apre 45 minuti prima dell’inizio.

 

Prezzi Spettacoli

Dal 7 novembre
PRENOTAZIONI E ACQUISTO BIGLIETTI

MUSICA
Concerti del 16 novembre, 28 novembre, 12 gennaio, 19 marzo, 15 maggio Intero 18 € — Ridotto 15 € — Studenti 10 € — Under18 5 €

Concerti del 25 febbraio, 9 aprile Intero 20 € — Ridotto 17 € — Studenti 12 € — Under18 5 €

Concerti del 9 dicembre fuori abbonamento Intero 20 € — Ridotto 5 €

 

PROSA
Spettacoli del 20 novembre, 14 dicembre, 26 gennaio, 15 Feb, 11 marzo Intero 18 € — Ridotto 15 € — Studenti 10 € — Under18 5 €
Spettacolo del 10 gennaio Intero 20 € — Ridotto 17 € — Studenti 12 € — Under18 5 €

 

DOMENICHE AL BON
Invit a teatri
Biglietto unico 5 €

 

GRIGORY SOKOLOV pianoforte
8 febbraio ’18
CONCERTO FUORI ABBONAMENTO
Intero 30€, Ridotto 25€, Studenti 15€, Under18 5€

Abbonamenti

Abbonamenti Musica
Intero 110 € — Ridotto 90 €

Abbonamenti Prosa
Intero 90 € — Ridotto 75 €

Abbonamento musica + prosa 
Intero 180 € — Ridotto 150 €

Riduzioni
Ridotto Residenti nei Comuni di Tavagnacco e Pagnacco, soci e allievi della Fondazione, soci e correntisti della Banca di Cividale.
Studenti Studenti under 26 anni di ogni ordine e grado, accompagnatore under 18.
18app e Carta del Docente
È possibile usare i buoni di 18app e della Carta del docente per acquistare biglietti singoli e abbonamenti.
Per velocizzare le operazioni in caso di acquisti in biglietteria è importante arrivare con il buono spesa già pronto.

Il tuo nome *

La tua email *

Il tuo messaggio

NEWS

Il ritorno al Bon di Venier per un Omaggio a Padre Turoldo

C’è molta attesa per il ritorno di Glauco Venier al Teatro Bon di Colugna. Ricordiamo ancora alcune bellissime produzione del n

Invît a Teatri domenica pomeriggio al Bon Miôr stâ cul mâl ca si à

È previsto per domenica 2 dicembre alle ore 17.00 presso il Teatro Luigi Bon, il secondo appuntamento della rassegna Invît a Tea

I virtuosi dell’arco Marco Rizzi e Simonide Braconi al Teatro Bon

Dopo lo strepitoso successo della serata inaugurale della stagione musica del Teatro Luigi Bon che ha visto l’esibizione del “

Invît a Teatri domenica pomeriggio al Bon si inizia con RINASSITE – Ve cûr di cambiâ

Riprende la rassegna Invît a Teatri, un’occasione per divertirsi con tre commedie in friulano, promossa dalla Fondazione Luigi

Inaugurazione al Teatro Bon con Nakariakov, il “Paganini della Tromba”

Grande attesa per l’inaugurazione della stagione musica del Teatro Bon di Colugna che anche quest’anno non ha tradito le attes

In attesa di Nakariakov spazio ai nuovi abbonati del Teatro Bon

Dopo il rinnovo ora è il momento per dei nuovi abbonati per le stagioni di musica e prosa del Teatro Luigi Bon., a cui seguirà l

Al via la campagna abbonamenti della Stagione del Teatro Bon

È iniziata con il rinnovo per gli abbonati storici la campagna abbonamenti delle belle stagioni di musica e prosa del Teatro Luig

Il Cantiere dell’Arte della Fondazione Bon miete successi anche fuori regione

I giovani sono da sempre al centro della programmazione della Fondazione Bon. Oltre all’educazione da qualche anno (grazie anche

La scuola di musica della Fondazione Luigi Bon rinnova spazi e aggiunge contenuti

Aperte le iscrizioni alla scuola di musica e ai laboratori teatrali della Fondazione Luigi Bon, che quest’anno inizierà i corsi

Il Castello di Fontanabona apre le sue porte agli archi del Quartetto Maffei

Per gentile concessione della Contessa Annamaria Frangipane le porte della Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo saranno aperte agli

Sollima al Bon con l’Accademia Arrigoni

È solo grazie al sostegno e alla collaborazione di molti che il Teatro Bon può offrire delle gemme musicali al suo affezionato pubblico sempre numerosissimo. La stagione musicale infatti gode del sostegno della Regione Fvg, del Ministero per i Beni Culturali, del Comune di Tavagnacco, della Fondazione Friuli, e dinumerosi sostenitori privati come la Banca di Cividale, Moroso, Feruglio Engineering, Ceam Energia srl, Fondo Rosset, e Studio Deriu. Giovedì 14 dicembre alle ore 20.45 tornerà a deliziarci il celebre violoncellista Giovanni Sollima, musicista sensibile e poliedrico, si è subito dichiarato disponibile a dialogare musicalmente con i bravi e giovani artisti della nostra regione facenti parte dell’Orchestra d’archi Accademia Arrigoni diretta dal M.° Domenico Mason.

Programma veramente affascinante con il brano di Giovanni Sollima “Violoncelles, Vibrez!” per due violoncelli e orchestra assieme al giovanissimo talento Giovannini Luca e quindi a seguire il concerto in re maggiore di Haydn per violoncello e orchestra d’archi. Completerà la serata la Serenata per archi op.22 di A. Dvorak.

Giovanni Sollima è un vero virtuoso del violoncello. Suonare per lui non è un fine, ma un mezzo per comunicare con il mondo. E’ un compositore fuori dal comune, che grazie all’empatia che instaura con lo strumento e con le sue emozioni e sensazioni, comunica attraverso una musica unica nel suo genere, dai ritmi mediterranei, con una vena melodica tipicamente italiana, ma che nel contempo riesce a raccogliere tutte le epoche, dal barocco al “metal”. Scrive soprattutto per il violoncello e contribuisce in modo determinante alla creazione continua di nuovi repertorio per il suo strumento. Nasce a Palermo da una famiglia di musicisti. Studia violoncello con Giovanni Perriera e Antonio Janigro e composizione con il padre Eliodoro Sollima e Milko Kelemen. Per la danza collabora, tra gli altri, con Karole Armitage e Carolyn Carlson, per il teatro con Bob Wilson, Alessandro Baricco e Peter Stein e per il cinema con Marco Tullio Giordana, Peter Greenaway, John Turturro e Lasse Gjertsen (DayDream, 2007). Insieme al compositore-violoncellista Enrico Melozzi, ha dato vita al progetto dei 100 violoncelli, nato nel 2012 all’interno del Teatro Valle Occupato. Musicisti di età e formazione diversa, interscambio tra culture e livelli differenti, laboratorio permanente. Tra i CD di Giovanni “Works”, “We Were Trees”, “Neapolitain Concertos”, “Caravaggio”, “Aquilarco”, “Onyricon”. In primavera l’uscita del nuovo disco per la Decca “A Clandestine Night in Rome” con l’Orchestra Notturna Clandestina e il secondo disco dedicato all’integrale dell‘ opera per violoncello di Giovanni Battista Costanzi per Glossa Music. Giovanni Sollima insegna presso l’Accademia di Santa Cecilia a Roma e alla Fondazione Romanini di Brescia. Suona un violoncello Francesco Ruggeri fatto a Cremona nel 1679.