Segreteria

Fondazione Luigi Bon
Via Patrioti, 29
33010 Colugna di Tavagnacco (UD)
T 0432 543049 – F 0432 410706
info@fondazionebon.com
info@pec.fondazionebon.com

Biglietteria 2017/2018

RINNOVO ABBONAMENTI
Dal 15 al 26 ottobre RINNOVO ABBONAMENTI

Dal 2 al 9 novembre SOTTOSCRIZIONE NUOVI ABBONAMENTI

ORARIO BIGLIETTERIA

dal lunedì al venerdì
dalle 15.00 alle 18.30.

Le sere di spettacolo la biglietteria del teatro dove si svolge la rappresentazione apre 45 minuti prima dell’inizio.

 

Prezzi Spettacoli

Dal 7 novembre
PRENOTAZIONI E ACQUISTO BIGLIETTI

MUSICA
Concerti del 16 novembre, 28 novembre, 12 gennaio, 19 marzo, 15 maggio Intero 18 € — Ridotto 15 € — Studenti 10 € — Under18 5 €

Concerti del 25 febbraio, 9 aprile Intero 20 € — Ridotto 17 € — Studenti 12 € — Under18 5 €

Concerti del 9 dicembre fuori abbonamento Intero 20 € — Ridotto 5 €

 

PROSA
Spettacoli del 20 novembre, 14 dicembre, 26 gennaio, 15 Feb, 11 marzo Intero 18 € — Ridotto 15 € — Studenti 10 € — Under18 5 €
Spettacolo del 10 gennaio Intero 20 € — Ridotto 17 € — Studenti 12 € — Under18 5 €

 

DOMENICHE AL BON
Invit a teatri
Biglietto unico 5 €

 

GRIGORY SOKOLOV pianoforte
8 febbraio ’18
CONCERTO FUORI ABBONAMENTO
Intero 30€, Ridotto 25€, Studenti 15€, Under18 5€

Abbonamenti

Abbonamenti Musica
Intero 110 € — Ridotto 90 €

Abbonamenti Prosa
Intero 90 € — Ridotto 75 €

Abbonamento musica + prosa 
Intero 180 € — Ridotto 150 €

Riduzioni
Ridotto Residenti nei Comuni di Tavagnacco e Pagnacco, soci e allievi della Fondazione, soci e correntisti della Banca di Cividale.
Studenti Studenti under 26 anni di ogni ordine e grado, accompagnatore under 18.
18app e Carta del Docente
È possibile usare i buoni di 18app e della Carta del docente per acquistare biglietti singoli e abbonamenti.
Per velocizzare le operazioni in caso di acquisti in biglietteria è importante arrivare con il buono spesa già pronto.

Il tuo nome *

La tua email *

Il tuo messaggio

Musica

lunedì 25 febbraio, ore 20:45 / Teatro Luigi Bon

GABRIEL TACCHINÒ E MAURIZIO MORETTI
PIANOFORTE A QUATTRO MANI

Poulenc e la musica francese

M. Ravel 
Ma mere l’Oye

C. Debussy
Preludes livre I: Voiles, Serenade Interrompue, Des Pas sur la neige

F. Poulenc
Sonata
Trois mouvements perpètuels / Valse en do majeur / Toccata

E. Satie
Gymnopedie n. 1 / Je te veux / Le Piccadilly

C. Debussy
Petite Suite

Gabriel Tacchinò si distingue come interprete del repertorio classico e romantico, ma, come unico studente di F. Poulenc, ha avuto l’onore singolare di essere in grado di assorbire alla fonte una tradizione eccezionale, così come informazioni uniche nel fraseggio e lo stile di questo maestro, tanto che le sue interpretazioni sono diventate imprescindibili punti di riferimento. È poi risultato vincitore, tra gli altri, del 1 premio al Concorso Viotti di Vercelli (1953), del 2 ° premio al Concorso Busoni di Bolzano (1954), del co-2 premio con Malcom Frager al Concorso di Ginevra (1955), del 1 ° premio al Casella etc….
Gabriel Tacchino vanta una carriera internazionale, iniziata sotto la direzione di Herbert von Karajan, che lo impegnò a suonare con i Berliner Philharmoniker, l’ Orchestra Filarmonica della Scala di Milano e al Wiener Festwochen. A seguito di questo debutto straordinario, ha suonato con i più grandi direttori e le più prestigiose orchestre Boston Symphony Orchestra, Berliner Philharmoniker, Dresdner Philharmonie, London Symphony Orchestra, Philharmonia Orchestra, Orchestra Filarmonica della Scala di Milano, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (Roma), Dresdner Philharmonie, London Symphony Orchestra ecc…

Maurizio Moretti, pianista e direttore d’orchestra, nel corso della sua carriera pluriventennale, è stato ospite di prestigiose istituzioni nei teatri di tutta Europa e ha tenuto regolari tournee in Francia, Spagna, Germania, Austria, Est Europa, con le più apprezzate orchestre quali Concertgebouw Orchester di Amsterdam, Chamber Orchestra of Europe, Filarmonica di Mosca, Orchestra Filarmonica di Praga, I Solisti del Teatro alla Scala, Solisti di Mosca con Yuri Bashmet, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Toscanini dell’Emilia Romagna, Budapest Symphony Orchestra.
È stato diretto, fra gli altri, da Peter Maag, Justus Frantz, Saulius Sondeskis, Yuri Bashmet, Jean Claude Casadesus, Philippe Bender, André Bernard, Piero Bellugi, Patrick Gallois. Incide per la casa giapponese Camerata Tokyo, Classic Audio e Concert Hall in Germania. Nel 2010 è stato nominato Steinway Artist.


con il sostegno di Studio Legale Mansi Udine
Photo Luca d’Agostino © Focus Agency