Segreteria

Fondazione Luigi Bon
Via Patrioti, 29
33010 Colugna di Tavagnacco (UD)
T 0432 543049 – F 0432 410706
info@fondazionebon.com
info@pec.fondazionebon.com

Biglietteria 2017/2018

RINNOVO ABBONAMENTI
Dal 15 al 26 ottobre RINNOVO ABBONAMENTI

Dal 2 al 9 novembre SOTTOSCRIZIONE NUOVI ABBONAMENTI

ORARIO BIGLIETTERIA

dal lunedì al venerdì
dalle 15.00 alle 18.30.

Le sere di spettacolo la biglietteria del teatro dove si svolge la rappresentazione apre 45 minuti prima dell’inizio.

 

Prezzi Spettacoli

Dal 7 novembre
PRENOTAZIONI E ACQUISTO BIGLIETTI

MUSICA
Concerti del 16 novembre, 28 novembre, 12 gennaio, 19 marzo, 15 maggio Intero 18 € — Ridotto 15 € — Studenti 10 € — Under18 5 €

Concerti del 25 febbraio, 9 aprile Intero 20 € — Ridotto 17 € — Studenti 12 € — Under18 5 €

Concerti del 9 dicembre fuori abbonamento Intero 20 € — Ridotto 5 €

 

PROSA
Spettacoli del 20 novembre, 14 dicembre, 26 gennaio, 15 Feb, 11 marzo Intero 18 € — Ridotto 15 € — Studenti 10 € — Under18 5 €
Spettacolo del 10 gennaio Intero 20 € — Ridotto 17 € — Studenti 12 € — Under18 5 €

 

DOMENICHE AL BON
Invit a teatri
Biglietto unico 5 €

 

GRIGORY SOKOLOV pianoforte
8 febbraio ’18
CONCERTO FUORI ABBONAMENTO
Intero 30€, Ridotto 25€, Studenti 15€, Under18 5€

Abbonamenti

Abbonamenti Musica
Intero 110 € — Ridotto 90 €

Abbonamenti Prosa
Intero 90 € — Ridotto 75 €

Abbonamento musica + prosa 
Intero 180 € — Ridotto 150 €

Riduzioni
Ridotto Residenti nei Comuni di Tavagnacco e Pagnacco, soci e allievi della Fondazione, soci e correntisti della Banca di Cividale.
Studenti Studenti under 26 anni di ogni ordine e grado, accompagnatore under 18.
18app e Carta del Docente
È possibile usare i buoni di 18app e della Carta del docente per acquistare biglietti singoli e abbonamenti.
Per velocizzare le operazioni in caso di acquisti in biglietteria è importante arrivare con il buono spesa già pronto.

Il tuo nome *

La tua email *

Il tuo messaggio

Musica

lunedì 13 novembre 2017, ore 20:45 / Teatro Luigi Bon

Quartetto d’archi della Scala
Giuseppe Andaloro pianoforte

Giuseppe Verdi Quartetto in mi minore
Ludwig van Beethoven Grande fuga op. 133 in si bemolle maggiore
Johannes Brahms Quintetto per pianoforte e archi op. 34 in fa minore

La prima formazione del Quartetto d’archi della Scala risale al 1953.
Il Quartetto d’archi della Scala ha tenuto numerosi concerti per alcune tra le più prestigiose associazioni concertistiche in Italia e all’estero (Brasile, Argentina, Uruguay, Giappone, Stati Uniti, Germania, Francia, Spagna,  Austria,  ecc.).
Ha collaborato con pianisti del calibro di B. Canino, J. Swann,  A. Hewitt, P. Restani e B. Campanella oltre ad artisti del calibro di E. Pahud, E. Dindo ed il tenore J. Carreras.Numerose le prime esecuzioni di compositori contemporanei quali Boccadoro, Campogrande, Francesconi, Digesu, Betta e Vlad. Ha inciso per l’ etichetta DAD, Fone’, per la rivista musicale Amadeus. Nel 2008 fanno il loro esordio al prestigioso Mozarteum di Salisburgo e nello stesso anno ricevono il premio “Città di Como” per i loro impegni artistici. Nel 2011 il loro disco dedicato ai piano quintetti di  Brahms e Schumann registrato per la Decca è stato recensito 5 stelle cd Amadeus dalla omonima rivista.

Giuseppe Andaloro è vincitore del primo premio e di tutti i premi speciali presso alcuni dei più prestigiosi concorsi internazionali per pianoforte (London World, Sendai International, Hong Kong International, Porto International, Internazionale “F, Busoni” di Bolzano), nel 2005 è stato premiato per “Meriti Artistici” dal Ministero Italiano per i Beni e le Attività Culturali. Svolge intensa attività concertistica ospite di importanti festival (Salzburger Festspiele, Ruhr Klavier, Spoleto Due Mondi, Bucarest Enescu, Ravello, Hong Kong Chopin Festival, Chopin Festival…) e presso le più prestigiose sale del mondo (Teatro La Scala di Milano, Teatro San Carlo di Napoli, Sala Santa Cecilia di Roma, Mozarteum Großes Saal di Salisburgo, Salle Gaveau di Parigi, Royal Festival Hall e Queen Elisabeth Hall di Londra, Konzerthaus di Berlino, Sumida Triphony Hall di Tokyo, Concert Hall di Hong Kong). Si è esibito come solista con orchestre di prima grandezza e collaborando con direttori come V. Ashkenazy, G. Noseda, e con artisti quali S. Chang, G. Sollima, S. Krylov, J. Malkovich.