Segreteria

Fondazione Luigi Bon
Via Patrioti, 29
33010 Colugna di Tavagnacco (UD)
T 0432 543049 – F 0432 410706
info@fondazionebon.com
info@pec.fondazionebon.com

Biglietteria 2017/2018

RINNOVO ABBONAMENTI
Dal 15 al 26 ottobre RINNOVO ABBONAMENTI

Dal 2 al 9 novembre SOTTOSCRIZIONE NUOVI ABBONAMENTI

ORARIO BIGLIETTERIA

dal lunedì al venerdì
dalle 15.00 alle 18.30.

Le sere di spettacolo la biglietteria del teatro dove si svolge la rappresentazione apre 45 minuti prima dell’inizio.

 

Prezzi Spettacoli

Dal 7 novembre
PRENOTAZIONI E ACQUISTO BIGLIETTI

MUSICA
Concerti del 16 novembre, 28 novembre, 12 gennaio, 19 marzo, 15 maggio Intero 18 € — Ridotto 15 € — Studenti 10 € — Under18 5 €

Concerti del 25 febbraio, 9 aprile Intero 20 € — Ridotto 17 € — Studenti 12 € — Under18 5 €

Concerti del 9 dicembre fuori abbonamento Intero 20 € — Ridotto 5 €

 

PROSA
Spettacoli del 20 novembre, 14 dicembre, 26 gennaio, 15 Feb, 11 marzo Intero 18 € — Ridotto 15 € — Studenti 10 € — Under18 5 €
Spettacolo del 10 gennaio Intero 20 € — Ridotto 17 € — Studenti 12 € — Under18 5 €

 

DOMENICHE AL BON
Invit a teatri
Biglietto unico 5 €

 

GRIGORY SOKOLOV pianoforte
8 febbraio ’18
CONCERTO FUORI ABBONAMENTO
Intero 30€, Ridotto 25€, Studenti 15€, Under18 5€

Abbonamenti

Abbonamenti Musica
Intero 110 € — Ridotto 90 €

Abbonamenti Prosa
Intero 90 € — Ridotto 75 €

Abbonamento musica + prosa 
Intero 180 € — Ridotto 150 €

Riduzioni
Ridotto Residenti nei Comuni di Tavagnacco e Pagnacco, soci e allievi della Fondazione, soci e correntisti della Banca di Cividale.
Studenti Studenti under 26 anni di ogni ordine e grado, accompagnatore under 18.
18app e Carta del Docente
È possibile usare i buoni di 18app e della Carta del docente per acquistare biglietti singoli e abbonamenti.
Per velocizzare le operazioni in caso di acquisti in biglietteria è importante arrivare con il buono spesa già pronto.

Il tuo nome *

La tua email *

Il tuo messaggio

Classica

giovedì 25 marzo 2010, ore 20:45 / Teatro Luigi Bon

AZIZA MUSTAFA ZADEH — PIANOSOLO

Aziza Mustafa Zadeh è nata in una famiglia di jazzisti: suo padre Vagif Mustafa-Zadeh era il più famoso pianista jazz e compositore dell’ex Unione Sovietica ed è stato il creatore dell’Aseri-Jazz, lo stile che include il “Mugam”, una forma tradizionale di improvvisazione musicale del suo paese di origine, l’Azerbaijan. La madre Eliza, che tutt’ora la segue in ogni concerto, è cantante lirica e si è esibita lungamente come cantante jazz assieme al marito. Aziza ha ereditato il talento di entrambi i genitori: suona, canta e compone con un linguaggio jazz tra i più straordinari che si possano sentire oggi.
Dalla sua prima apparizione negli Stati Uniti a 17 anni, quando vinse il premio Thelonious Monk a Washington D.C., la sua carriera è stata un susseguirsi di premi in tutta Europa. La sua tecnica pianistica e il suo senso del ritmo sono straordinari e i suoi concerti sono sempre dei trionfi. Non a caso al suo arrivo in occidente, subito dopo l’uscita del suo primo CD con Sony Records, la critica l’ha paragonata ai più grandi musicisti come Keith Jarrett, Bill Evans, Chick Corea.
La sua musica accoglie in maniera originale il folklore dell’estremo oriente e la più alta tradizione pianistica e musicale classica europea mescolandoli alla musica jazz. Le sue composizioni accolgono dunque citazioni bachiane e incursioni romantiche, ma soprattutto risplende nelle sue improvvisazioni virtuosistiche la musica popolare dell’Azerbaijan. Tutto questo già basterebbe per affascinare il pubblico, ma la vera magia nasce quando Aziza comincia a cantare e la sua voce cristallina vola attraverso remote melodie orientali per irrompere improvvisamnente nello scat jazzistico, lasciando il pubblico col fiato sospeso, come le acrobazie di un funambolo e lo conquista con la sua bellezza pura, giovane e naïve.

www.azizamustafazadeh.de