Segreteria

Fondazione Luigi Bon
Via Patrioti, 29
33010 Colugna di Tavagnacco (UD)
T 0432 543049 – F 0432 410706
info@fondazionebon.com
info@pec.fondazionebon.com

Biglietteria 2017/2018

RINNOVO ABBONAMENTI
Dal 15 al 26 ottobre RINNOVO ABBONAMENTI

Dal 2 al 9 novembre SOTTOSCRIZIONE NUOVI ABBONAMENTI

ORARIO BIGLIETTERIA

dal lunedì al venerdì
dalle 15.00 alle 18.30.

Le sere di spettacolo la biglietteria del teatro dove si svolge la rappresentazione apre 45 minuti prima dell’inizio.

 

Prezzi Spettacoli

Dal 7 novembre
PRENOTAZIONI E ACQUISTO BIGLIETTI

MUSICA
Concerti del 16 novembre, 28 novembre, 12 gennaio, 19 marzo, 15 maggio Intero 18 € — Ridotto 15 € — Studenti 10 € — Under18 5 €

Concerti del 25 febbraio, 9 aprile Intero 20 € — Ridotto 17 € — Studenti 12 € — Under18 5 €

Concerti del 9 dicembre fuori abbonamento Intero 20 € — Ridotto 5 €

 

PROSA
Spettacoli del 20 novembre, 14 dicembre, 26 gennaio, 15 Feb, 11 marzo Intero 18 € — Ridotto 15 € — Studenti 10 € — Under18 5 €
Spettacolo del 10 gennaio Intero 20 € — Ridotto 17 € — Studenti 12 € — Under18 5 €

 

DOMENICHE AL BON
Invit a teatri
Biglietto unico 5 €

 

GRIGORY SOKOLOV pianoforte
8 febbraio ’18
CONCERTO FUORI ABBONAMENTO
Intero 30€, Ridotto 25€, Studenti 15€, Under18 5€

Abbonamenti

Abbonamenti Musica
Intero 110 € — Ridotto 90 €

Abbonamenti Prosa
Intero 90 € — Ridotto 75 €

Abbonamento musica + prosa 
Intero 180 € — Ridotto 150 €

Riduzioni
Ridotto Residenti nei Comuni di Tavagnacco e Pagnacco, soci e allievi della Fondazione, soci e correntisti della Banca di Cividale.
Studenti Studenti under 26 anni di ogni ordine e grado, accompagnatore under 18.
18app e Carta del Docente
È possibile usare i buoni di 18app e della Carta del docente per acquistare biglietti singoli e abbonamenti.
Per velocizzare le operazioni in caso di acquisti in biglietteria è importante arrivare con il buono spesa già pronto.

Il tuo nome *

La tua email *

Il tuo messaggio

bim bum BON

domenica 28 febbraio 2010, ore 16:00 / Teatro Luigi Bon

IL VELLO D’ORO
Spettacolo di teatro d’animazione

testo e regia Giorgio Amodeo
con Daniela Gattorno e Cosimo De Palma
scene e costumi Tiziana Perini e Giuliana Artico

spettacolo realizzato grazie alla collaborazione del
Teatro la Contrada Teatro Stabile di Trieste

Gli antichi raccontano che la vita è come un filo e che il destino degli uomini è deciso da tre divinità, tre dee, le Parche: una di queste è intenta a filare, la seconda controlla la filatura e la terza…Attraverso il filo della memoria che si annoda coi ricordi dei nonni è possibile arrivare fino ai racconti mitologici degli antichi greci e raccontare storie che parlano di altri fili: quello di Arianna che consentirà a Teseo di trovare la strada nel labirinto del Minotauro, la sventura di Aracne che verrà trasformata in un ragno e costretta a filare per tutta la sua vita, la tela di Penelope grazie alla quale riuscirà a trattenere i pretendenti fino all’arrivo di Ulisse, per concludere con l’avventuroso viaggio di Giasone e della nave degli Argonauti alla ricerca del mitico Vello d’Oro. Il filo, la lana, i tessuti e le pelli non sono solo oggetto del racconto ma diventano anche elementi scenografici e drammaturgici per mezzo dei quali prendono vita tutte le vicende mitologiche rappresentate, che a loro volta sono giunte fino a noi grazie ad un immaginario filo della memoria che nei secoli non si è mai interrotto. Lo spettacolo dura quarantacinque minuti circa.